Nutri & Mente

Questo progetto prevede la presa incarico del paziente obeso.

Essendo l’obesità una patologia cronica ad eziopatogenesi complessa, l’approccio del “Cento Studi della Scoliosi” nel trattamento di obesità e sovrappeso è di tipo “multidisciplinare” comprendendo non solo un piano alimentare personalizzato redatto dalla nutrizionista, ma anche incontri con fisiatra, fisioterapista e psicoterapeuta.

L’impegno dei professionisti del centro non si limita soltanto alla cura delle patologie dei pazienti, ma è volto al ritrovamento del loro completo benessere psico-fisico attraverso un cambiamento dello stile di vita, orientato alla prevenzione.

Un’attività di prevenzione delle malattie collegate allo stile di vita è fondamentale ed è per questo che nel nostro Centro Medico Specialistico prevediamo un protocollo di prevenzione del rischio di malattie metaboliche tramite check-up.

Uno stile di vita sano, basato su un’alimentazione appropriata e il giusto esercizio fisico è il miglior farmaco che possa esistere nonché la migliore strategia per prevenire la maggioranza delle patologie croniche esistenti.

Per questo proponiamo di intraprendere un cambiamento dello stile di vita nella direzione giusta, quella del benessere!

  • Una figura altamente professionale seguirà il paziente durante tutto il suo percorso terapeutico.
  • La dieta personalizzata verrà formulata in base alle esigenze personali, ai gusti, all’età, all’attività fisica e lavorativa del paziente. nonché in base alle sue eventuali patologie.

Al Centro infatti non proponiamo soltanto il regime dietetico personalizzato funzionale alla perdita di peso ma anche un vero e proprio stile di vita alimentare che consenta al paziente di restare in forma e in salute in maniera duratura, quindi anche dopo i chili persi.

  • Dieta ed esercizio fisico sono importanti nel percorso di perdita di peso ma al centro abbiamo aggiunto un ulteriore approccio, quello psico-motivazionale.
  • L’atteggiamento mentale con il quale si affronta un percorso di dimagrimento è fondamentale per la sua riuscita come fondamentale è capire e studiare il rapporto cibo-psiche nei nostri pazienti.
  • Nel percorso di perdita di peso è previsto anche un programma di esercizio fisico dopo un’attenta valutazione da parte del fisiatra, seguito poi passo dopo passo da un fisioterapista di elevate competenze, che completa il dimagrimento dei pazienti tramite esercizi mirati per rieducarli al movimento e al rapporto con il proprio corpo e con le proprie capacità motorie.

 

OBIETTIVO

La riabilitazione è quindi “un processo di soluzione dei problemi e di educazione nel corso del quale si porta una persona a raggiungere il miglior livello di vita possibile sul piano fisico, funzionale, sociale ed emozionale con la minor restrizione possibile delle sue scelte operative”.

Gli obiettivi della Riabilitazione Metabolica-Nutrizionale-Psicologica (RMNP) nel soggetto obeso possono riassumersi in:

 Obiettivi a breve termine:

  • aggiungere una perdita di massa grassa che permetta un miglioramento dei fattori di rischio e un controllo delle patologie associate;
  • correggere l’atteggiamento del paziente nei confronti dell’alimentazione e dell’attività fisica;
  • curare eventuali disturbi clinici del comportamento alimentare (p.e. BED, NES).

 Obiettivi a lungo termine:

  • mantenere un corretto stile di vita: alimentazione adeguata per apporti di energia e nutrienti ai propri fabbisogni con adozione di un modello alimentare mediterraneo;
  • regolare attività fisica di almeno 2 ore settimanali.

 

Nell’ambito di un Progetto Riabilitativo Individuale Integrato, sono proposti tre tipologie di interventi con la fattiva presenza di figure professionali altamente qualificate:

A) Intervento nutrizionale finalizzato a:

  • correggere lo stile di vita del paziente ricostruendo corrette abitudini alimentari (qualità, quantità, ritmo) basate sui canoni della Dieta Mediterranea;
  • ottenere una compliance del paziente funzionale al raggiungimento degli obiettivi;
  • ottenere un calo ponderale pari almeno al 10% del peso corporeo iniziale con una significativa riduzione della massa grassa e preservazione di quella magra;
  • l’analisi della composizione corporea con la

B) Interventi psicoterapeutici brevi focalizzati a:

  • correggere le convinzioni errate dei pazienti sull’alimentazione;
  • migliorare non solo le conoscenze, ma anche le competenze dei pazienti attraverso il passaggio dal “sapere”, al “saper fare” ed al “sapere essere”;
  • allenare alla gestione e all’autocontrollo dell’alimentazione, dell’attività fisica, dei momenti di stress ed ansia (diario alimentare, automonitoraggio, controllo degli stimoli, problem solving);
  • migliorare il rapporto con il corpo e la sua immagine attraverso un aumento della propria autostima;
  • affrontare le difficoltà psicologiche legate all’accettazione e/o al mantenimento del problema;
  • aumentare il senso di responsabilità nella malattia e nella cura (illness behaviour);
  • favorire la compliance terapeutica (intervista motivazionale, strategie di counseling motivazionale breve, etc);

C) Programma riabilitativo motorio/funzionale (rieducazione funzionale, ricondizionamento fisico, riabilitazione motoria) finalizzato a:

  • riattivare strutture muscolari ipotoniche e ipotrofiche per l’inattività;
  • recuperare mobilità articolare;
  • migliorare la performance cardio-circolatoria e respiratoria;
  • aumentare il dispendio energetico;
  • aumentare il rapporto massa magra/massa grassa.

 

Proposta di intervento in ambito specialistico ambulatoriale

L’intervento di riabilitazione è individuale.

La durata minima del percorso è stimata orientativamente in un periodo di tempo di tre mesi

Il primo incontro avverrà con un tutor per la presentazione del percorso con le prime indagini  anamnestiche

Un incontro con il fisiatra che effettuerà una prima valutazione circa le condizioni fisiche del paziente per stabilire l’eventuale trattamento motorio/funzionale a lui più adatto

 

I tempi

Per il nutrizionista è prevista una prima visita della durata di 60 minuti e 20-30 minuti per i controlli successivi ogni 15 giorni (programma nutrizionista vedi punto A)
Per lo psicoterapeuta sono previsti colloqui clinici della durata di 50 minuti ogni 15 giorni (programma psicoterapeuta vedi punto B)
Per il fisioterapista due incontri settimanali da 30 minuti in poi (programma fisioterapista vedi punto C)
Alla fine di ogni mese il paziente incontrerà il tutor per le valutazioni complessive del percorso in itinere

 

Progetto a cura di:

Dott.ssa R. Cozzolino – Psicologa/Psicoterapeuta
Dott.ssa M. Giunta – Nutrizionista
Dott.ssa R. Fedele – Assistente Sociale

 

Per info e costi:

Dott.ssa R. Cozzolino – 3391583670
Dott.ssa M. Giunta – 3315357545
Dott.ssa R. Fedele  – 0815431111
Segreteria –  0815522805

Dal lunedì al venerdì 9.00-16.00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo tecnologie come i cookie per personalizzare contenuti e annunci, fornire funzionalità per social media e analizzare i dati di traffico. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Su questo sito utilizziamo tecnologie come i cookie per personalizzare contenuti e annunci, fornire funzionalità per social media e analizzare i dati di traffico. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi